Signoramia, sarà un’estate piena di Scintille!

02
Lug, 2019
Signoramia, sarà un’estate piena di Scintille!

Care lettrici,

spesso si ha la necessità di staccare la spina dalla nostra vita frenetica e di ritagliarci uno spazio tutto nostro dove evadere dalla nostra quotidianità. Ecco allora che questa atmosfera magica ce la regalano i libri. Ho deciso di consigliarvene alcuni particolarmente rari, preziosi, che possano farvi trascorrere un’estate piacevole.

Un’opera che mi sta a cuore è Signoramia di Elena Dallorso, ironica e divertente, leggera, da gustarsi sotto un sole cullante o quando la mattina presto la tranquillità caotica della spiaggia è ancora lontana. La vicenda inizia con uno scambio di ricette. Francesca di Milano e Fabio di Roma si conoscono su un blog culinario, tutto al femminile; per questo Fabio ha dovuto fingersi donna, facendo entrare in scena Maria. Quello che doveva essere un gioco, una strategia per avere accesso a un gruppo di fanatiche dei fornelli per estrapolare qualche segreto del mestiere, finisce per diventare un escamotage per continuare a sentirsi. Di mail in mail Francesca e Fabio/Maria passano alle confidenze e scoprono, pur avendo vite diverse, di avere molte affinità in fatto di papille gustative così come nella vita. Protetti dalle loro tastiere e dai chilometri che separano Roma da Milano costruiscono così un’amicizia complice e giocosa, sempre più stretta. Ma cosa succederà se le distanze si accorceranno? E se ci fosse anche la possibilità di incontrarsi?

A coloro che amano una lettura più enigmatica, capace di trasportare la mente in una dimensione quasi surreale, suggerisco le profumate pagine de La bottega delle essenze di Erica Bauermeister. In casa di Emmeline c’è una stanza che l’ha sempre incuriosita, lo studio del padre, dove su scaffali altissimi sono custodite file di pregiate boccette. Nessuno può toccarle e nessuno può entrare. Queste ampolle contengono pergamene su cui sono impresse rare essenze, come l’odore della pioggia in una mattina di temporale, o la dolcezza del miele di cui profumano le promesse di una madre. Emmeline vorrebbe saperne di più, ma ogni volta si scontra con la figura del padre burbero che le impedisce di condividere i segreti del mestiere e di parlare di una madre che non ha mai incontrato. Poi la morte del padre cambia tutto. Incomincia così ad interrogarsi sulle proprie origini e sente che è arrivato il momento di scoprire da dove viene e per farlo dovrà prima capire il mistero che avvolge la creazione di quelle essenze.

L’amore è cieco di William Boyd è invece un romanzo d’amore sofisticato. Ambientato nel XIX secolo, racconta di Brodie Moncur, giovane musicista, educato e di bell’aspetto, che lavora come accordatore di pianoforti Channon a Edimburgo. Vista la sua bravura, gli viene proposto di gestire il negozio parigino dell’azienda, opportunità che lui coglie al volo per fuggire da Edimburgo e dalla tirannia di suo padre. Inizia così un capitolo nuovo della sua vita. L’idea per far incrementare le vendite è di far suonare uno Channon da un artista prestigioso. L’occasione la trova con un ex bambino prodigio, con il quale organizzerà una magnifica serata di musica classica. Sul palco c’è anche Lydia Blum, soprano russa, di meravigliosa bravura. Quando dietro le quinte Brodie entra nel camerino e la vede con una vestaglia vermiglio, capelli biondi e arruffati, una sigaretta tra le labbra rosse, non può che scattare una folle passione.  Passione che li renderà ciechi, che li tormenterà nei loro attorno all’Europa.

E perché non scoprire un lato inedito di un’icona di stile come Audrey Hepburn, una delle star del cinema più amate di sempre nel libro La guerra di Audrey di Matzer Robert? Della sua vita, dei suoi film e del suo impegno come ambasciatrice Unicef sappiamo tanto dai giornali e dai rotocalchi, ma la realtà non è solo quella scritta su pagine patinate. Figlia di una baronessa olandese e di un sedicente conte inglese, dopo alcuni anni trascorsi in Inghilterra la giovane Audrey si trova in Olanda proprio negli anni dell’occupazione tedesca. Quando i nazisti trucideranno l’amato zio, unica figura di riferimento, la Resistenza sarà l’unico faro di speranza per la povera ragazza. Mettendo a rischio la propria vita, Audrey comincia a consegnare cibo ai soldati britannici, a fare da staffetta per le informazioni e i giornali clandestini, a danzare per raccogliere fondi per i gruppi di resistenti durante le serate nere, chiamate così perché le finestre venivano oscurate per evitare sguardi indiscreti. Di questo impegno Audrey raccontò pochissimo, non amava parlare della fame e degli stenti che aveva dovuto sopportare in quegli anni. L’autore ha ricostruito con accuratezza questi eventi, facendo rivivere una Hepburn segreta e inedita, dal coraggio e dalla generosità infiniti.

Dulcis in fundo, Scintille di Federico Pace, una raccolta di storie, ci mostra come semplici incontri possano cambiare i nostri destini. Ciascuno di noi viene toccato, illuminato, travolto e mutato dalla casualità. Da un’amicizia o da un amore. Da una sorella o da un padre. Ma anche da chi ha acceso il desiderio e poi è svanito. Un viaggio nel cuore segreto di quelle relazioni, di quei sentimenti, che danno un senso alla nostra vita.

Sperando di avervi donato dei consigli preziosi, delle letture rare e degne di accompagnarvi durante le vacanze, vi auguro un’estate colma di vita, piena di emozioni e mai noiosa; risultato che sarà assicurato grazie al migliore degli oggetti possibili: il libro.

Elena

 

RECENT POSTS


Pronti, partenza…via!
Pronti, partenza…via!
Al rientro dopo la lunga (e meritata) pausa estiva il ripasso delle tabelline e la ripresa del corsivo possono sembrare ostacoli insormontabili. Sui nostri scaffali tantissimi libri, manuali e attività per ricominciare senza fatica!
Read more →
Sì, viaggiare!
Sì, viaggiare!
Si, viaggiare! Hai già scelto la tua prossima meta? Sui nostri scaffali trovi la guida turistica ideale per ogni tua avventura. Ti aspettiamo per sfogliarle e sognare insieme.
Read more →
Di librai e librerie
Di librai e librerie
Le librerie custodiscono un profumo di carta e inchiostro ammaliante, edifici del sapere e della curiosità, dell’inventiva. E se le storie fossero ambientate qui dentro? Cosa potrebbe scaturire? Ecco allora quattro esempi, quattro racconti che hanno come perno proprio la libreria, in cui l’amore per la lettura la fa da padrone e gestisce vite e sentimenti umani, cambiandone perfino i destini.
Read more →

Leave a reply Required fields are marked *